CANADA - Vancouver Island

Finalmente dopo aver finito il West Coast Trail, ci riposiamo visitando l'isola di Vancouver.
Come già detto in precedenza a Vancouver Island si trova Victoria, che oltre ad essere l'unica città dell'isola è anche la capitale del British Columbia, Victoria è bellissima, una città a misura d'uomo. Quello che colpisce è la cordialità dei canadesi, se cercate in internet racconti di persone che hanno deciso di trasferirsi in Canada, in quasi tutti i racconti la decisione oltre alla natura con i suoi paesaggi, è stata la gentilezza dei suoi abitanti!
Maja con la sua abilità è riuscita ad ottenere due mega suite ad un prezzo stracciato, le camere erano più grandi del nostro appartamento. Dopo il trekking ci voleva proprio togliersi questa soddisfazione, successivamente abbiamo mangiato come degli orsi affamati.
Dopo aver riposato e mangiato noleggiamo un'auto per andare vedere da cima a fondo questa splendida isola!
Da Victoria ci dirigiamo verso il nord dell'isola, prima sosta sarà Tofino un paesino carino, ma  non abbastanza selvaggio per i nostri gusti, dopo una notte ripartiamo per visitare TELEGRAPH COVE,  


luogo conosciuto per la pesca del salmone, d'inverno ci vivono solo 6 persone, il paese è caratteristico per delle case costruite come palafitte nella baia, noi abbiamo optato per una casetta in legno nel bosco, fuori nel giardino venivano i cerbiatti a mangiare l'erba,


ogni tanto qualche orso, qui abbiamo visto il nostro primo orso, doveva trattarsi di una femmina o di uno giovane, eravamo in auto e ci siamo trovati questo orso bello tranquillo lungo la strada, sembrava così innocuo che volevamo scendere per accarezzarlo, in quel momento abbiamo pensato che se gli orsi erano tutti come quello ci avevano deluso, ma in altra occasione abbiamo visto un maschio adulto e c... se era grande!
Durante il nostro soggiorno a Telegraph Cove abbiamo fatto un escursione in barca per vedere i Grizzly, giunti sul posto c'era solo una mamma con due cuccioli, i Grizzly enormi che si vedono al cinema non hanno nulla a che fare con la realtà, ok sono grandi anche quelli veri, ma non come quelli del cinema! Questo orso se ne stava appoggiato in una roccia  buono buono insieme al suo cucciolo, erano fin troppo calmi avremo voluto vedere un po più di movimento.


Finito il soggiorno a Telegraph Cove il viaggio continua sempre più a nord, arriviamo nel paese PORT HARDY trovandoci uno dei più bei spettacoli del viaggio, notiamo un'aquila di mare ferma lungo la spiaggia, poi arriva un'altra, poi un'altra ancora e così via, si stavano contendendo un pesce, e così ci siamo trovati circondati ad una distanza di 1 mt dalle aquile.






Il viaggio continua
Oltre a orsi e aquile, abbiamo visto anche le orche


Terminata la nostra escursione a nord, iniziamo a ritornare verso sud, arrivati a CAMPBELL RIVER, consultando le guide e mentre cerchiamo di prendere una decisione su dove fermarci, vediamo un cartello lungo la strada che indica la presenza di un Bad & Breakfast, allora proviamo a vedere di cosa si tratta.

È stata una grande fortuna,  è stato l'alloggio più bello e confortevole di tutto il viaggio,
 una casa in legno fronte spiaggia, le camere arredate con ottimo gusto, il tutto gestito da una donna splendida, la mattina ci  faceva trovare sulla porta le più incredibili golosità per colazione, abbiamo passato 4 giorni in un vero paradiso,  chi passa da quelle parti, consigliamo vivamente di farci un salto,  mandate i nostri saluti:

Terminato purtroppo il nostro splendido soggiorno, iniziamo la strada del ritorno verso Victoria, durante il tragitto abbiamo avuto anche un incidente, Andrea avendo passato una notte quasi insonne, si addormenta alla guida, l'auto sbatte contro il guard rail, fermandoci sul ciglio della strada veniamo immediatamente soccorsi da una coppia che si trovava in una macchina dietro di noi, Andrea dopo lo choc il sonno è passato completamente, inizia una corsa per arrivare velocemente a Victoria, ad un certo punto veniamo fermati dalla polizia per l'alta velocità, in quel caso Andrea che non parla un ottimo inglese, tira fuori l'inglese di emergenza, spiega l'incidente avuto poco prima, la voglia di liberarsi della macchina, naturalmente il tutto accompagnato da tante scuse, il poliziotto alla fine si convince della nostra buona fede lasciandoci andare senza nessuna conseguenza (questo paese è veramente un posto splendido)!
Quando si riesce a trovare il coraggio e la forza di Andarsene, il Canada è un posto da prendere seriamente in considerazione, c'è tutto! A partire da una natura meravigliosa con il mare e le montagne, 

una fauna incredibile, una popolazione gentilissima.
Canada aspettaci, arriviamo! 

p.s. non sappiamo quando ma prima o poi........



Nessun commento:

Posta un commento

Per mettere un commento se non avete un account Google spuntate su anonimo, scrivete quello che volete e firmatevi, sia positivo che negativo (tanto li posso togliere, sssst stai zitto altrimenti non scrivono nulla!).
Grazie Andrea e Moni